Alice Battilani

Mia madre aveva custodito nel tempo vari pezzi di abbigliamento, costumi da carnevale e maschere stravaganti, tutte raccolte all’interno del magico “Baule dei travestimenti”. Grazie a questo tesoro, ogni giorno in campagna era una nuova avventura per noi tre fratelli, ma calarsi nel personaggi non bastava, avevamo bisogno di entrare fisicamente in quei luoghi magici, così spettava a me il compito di erigere una capanna per gli indiani, di costruire una fortezza di lenzuoli in mezzo agli alberi, o creare un ring di combattimento con i cuscini.

L’immaginazione fanciullesca, così come la magia dei giochi, svanirono in fretta per non ripresentarsi più fino alla fine del mio corso di studi da Geometra, durante il quale ho potuto collaborare con lo studio Imagodesign, partecipando alla fiera Medinit 2015 Casablanca, Marocco presentando una collezione di pavimenti. Indecisa sul da farsi alla fine del percorso, chiesi aiuto alla donna che aveva fatto nascere tutte le nostre fantasie di bambini: - Scenografia! - mi urlò entusiasta dopo giorni di ricerca, era un termine che non avevo mai sentito nominare nel nostro piccolo paesino provinciale, non avevo mai pensato al fatto che dietro una sagoma di albero a teatro, o dietro un panno che pende dal soffitto, ci fosse l’ideazione da parte di una figura specifica del settore. Pensai subito che era perfetto per me, era come tornare bambini senza però rinnegare le conoscenze progettuali apprese negli ultimi anni.

Fu così che nel 2016, iniziai a studiare Scenografia all’Accademia di Belle arti di Roma, dove ebbi la fortuna di poter partecipare a workshop e laboratori esterni, conoscendo il Laboratorio Integrato Piero Gabrielli, con il quale ho collaborato tra il 2017 e il 2019 come aiuto scenografo e attrezzista al Teatro Argentina e al Teatro India, affiancando lo scenografo Paolo Ferrari, per diversi spettacoli, in particolare “Infuturarsi” “La classe agitata” e “Il pedone rosso” che vedono la regia di Roberto Gandini.

Nel 2017 sono entrata a far parte del Laboratorio Gabrielli come scenografo, tenendo dei laboratori di scenografia all’interno di scuole secondarie di primo grado in collaborazione con il Teatro di Roma, e nello stesso anno ho partecipato alla mostra “Le città invisibili di Calvino” nella biblioteca Angelica di Roma, presentando due opere in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Roma.

Nel 2018, grazie a mio fratello, sono entrata in contatto con alcuni ragazzi del servizio civile che collaboravano nelle scuole contro il bullismo e ho realizzato per loro le illustrazioni del libro “Inventa Favole” scritto da alcune classi di una suola primaria, con la collaborazione di Auci e Arpea Onlus.

Nello stesso anno, ho realizzato il cortometraggio “EMM∃”, nel quale mi sono occupata delle riprese, della regia e del montaggio video, dilettandomi in campi sconosciuti, e a Giugno sono partita per la mia prima esperienza a Stromboli con la Festa di Teatro Ecologico, affiancando come stagista la costumista Marina Sciarelli.

A Stromboli ho avuto modo di conoscere meglio un mio compagno di corso in Accademia, che insieme a me partecipava come stagista, Adriano Solferino, e in Settembre insieme abbiamo allestito uno stand ad Arte Casa Lugano sezione Design.

L’anno dopo, abbiamo nuovamente partecipato alla Festa di Teatro Ecologico, entrambi nel settore scenografico e in Ottobre abbiamo collaborato all’allestimento di una mostra collettiva durante la Biennale di Venezia, progettando degli elementi scenografici.

Nel 2020 abbiamo entrambi conseguito il diploma accademico all’Accademia di Belle arti di Roma, dipartimento di Scenografia e insieme abbiamo progettato e realizzato le scenografie per 5 ambientazioni di una nuova Escape Room di Roma.

Informativa sul trattamento dei dati personali

I dati personali liberamente comunicati saranno registrati su archivio elettronico protetto e trattati in via del tutto riservata da fluidonumero9 nel pieno rispetto della Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196. Se preferisce non essere informato sulle nostre future attività è sufficiente inviare una mail di disdetta.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

© 2017 by Rotondo

Sede legale: Via Catania, 71/a (RM)

Posta: Lungotevere Flaminio, 22
c/o Alessandro Fabrizi

Tel: +39 3273771932

  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Instagram Icon