4cd1ed_d2ad97414c17457bb410d223ff2ec7da~mv2.webp

Piccoli funerali

di e con Maurizio Rippa, alla chitarra Amedeo Monda. 

 

Un emozionante, graditissimo ritorno. La cerimonia laica creata sull'isola da Maurizio Rippa per l'edizione 2018, torna a offrirci un'ora di raccoglimento, comunione, ispirazione, poesia e musica. Piccoli Funerali è una partitura drammaturgica e musicale che alterna un piccolo rito funebre ad un brano dedicato a chi se ne è andato. Una dedica che è un atto d’amore, un regalo e un saluto, un momento intimo e personale, che trova forza nella musica. Ogni brano è un gesto che riporta ad una memoria. Ogni funerale è raccontato da chi se ne va e attraversa una vita appena vissuta. Scrive Maurizio Rippa: "Piccoli Funerali è nato per Stromboli, è nato a Stromboli. Quando nel 2018 venni invitato a proporre qualcosa per la Festa di Teatro Eco Logico, proposi quella che era solo una piccola idea, il seme di una idea. E la prima volta che questo seme ha germogliato è stato nel cimitero vecchio, sotto il vulcano e davanti al mare. Come molti spettacoli nati per la Festa Piccoli funerali ha viaggiato molto dopo e mi piace pensare che la fertile terra di Stromboli lo sia per le piante, ma anche per le idee, per l'arte. Ogni volta che inizio Piccoli Funerali parlo di Stromboli, della prima volta che l'ho fatto, del vulcano, del mare, di quello che si creò quel pomeriggio tardo. Mi piace immensamente rifarlo sull'isola sotto Iddu, e mi piace pensare che Piccoli Funerali, dopo 4 anni, dopo aver viaggiato tanto, torni ad essere nel posto giusto. Piccoli Funerali torna a casa!"